Skip to Content

Monreale

Monreale è un piccolo comune a circa 7 km. da Palermo ed è raggiungibile da una strada panoramica che offre una meravigliosa vista sulla città. Originatosi da un villaggio arabo, Monreale è adagiata in posizione panoramica ai margini della Conca d’Oro. Monreale è tutto l’anno meta ambita da turisti provenienti da ogni parte del mondo richiamati dal suo splendido Duomo, gioiello della cultura arabo-normanna.

I lavori di questo capolavoro architettonico e artistico iniziarono nel 1174 per volere del re Guglielmo II e andarono avanti per circa 12 anni. La spinta che guidò il sovrano normanno nella decorazione del Duomo di Monreale fu quella di cercare di superare lo splendore e la magnificenza di monumenti simili come la Cappella Palatina ed il Duomo di Cefalù.

La costruzione del Duomo di Monreale fu contestuale a quella della costruzione della Cattedrale di Palermo e si narra di una competizione, una vera sfida a chi avesse eretto il monumento più bello e imponente. A questo scopo egli si prefisse di emulare l’imponenza delle chiese di Roma e Bisanzio e cercare in questo modo di riproporre in Sicilia lo splendore di Constantinopoli. Il sovrano quindi profuse colossali ricchezze per decorare l’interno del Duomo.

Ad ogni modo comunque la leggenda vuole che la costruzione del Duomo sia legata ad un sogno fatto da Guglielmo, in cui la Madonna gli indicava il nascondiglio di un tesoro. Per ringraziare la Vergine, Guglielmo decise di edificare un imponente e ricco monumento in suo onore. In memoria di ciò troviamo sotto il portico, sul fianco sinistro del Duomo di Monreale, una grande statua di re Guglielmo II che offre il Duomo alla Madonna.

La facciata del Duomo di Monreale è costituita da un portico settecentesco a tre arcate, compreso tra due torri (di ispirazione tipicamente normanna), e al suo interno è possibile ammirare pregevoli porte bronzee.Il Duomo di Monreale ha una struttura basilicale a croce latina. Le tre navate sono divise da due file di colonne antiche, e culminano nel transetto e nei tre absidi.

Ma ciò che letteralmente incanta ed ipnotizza il turista in visita presso questo monumento di meritata fama mondiale, è la splendida serie di mosaici che adornano tutto l’interno. Essi ricoprono una superficie di 6.430 mq. , e raffigurano scene dell’Antico e del Nuovo Testamento. Le scene raffigurate sono tutte composte da preziose tessere con fondo d’oro. I giochi di luce e di oro creano effetti di magnetica bellezza e splendore. L’enorme catino dell’abside centrale è riempito dal mosaico che raffigura l’imponente immagine benedicente del Cristo Pantocratore che regge un libro aperto dove si legge sia in greco che in latino la scritta: “Io sono la luce del mondo: chi segue me non cammina nelle tenebre”. Sotto troviamo la Vergine Maria con il Bambino benedicente sulle ginocchia. Ai due lati osserviamo gli arcangeli Gabriele e Michele ed ai loro lati , apostoli ed evangelisti.
Continuiamo a respirare aria arabo-normanna nell’area adiacente al Duomo, dove si trova lo splendido Chiostro. E’ un quadrato molto ampio di 47 metri per lato, il cui portico è composto da colonne binate, alcune lisce, altre istoriare con mosaici, che sorreggono archi a sesto acuto. All’interno di questo portico si sviluppa un suggestivo giardino con delicati giochi d’acqua.

Phone (Voip): +39 0916194729

Mobile Phone: +39 329 16 48 286

Contact us on Skype

Aggiungimi a Skype Skype Me™!